Pizza per расчленительницы: fancy giorni feriali svedese carcere

foto: Eva Мeркaчeвa

La storia svedese sistema carcerario può essere fatta risalire su foto e archivio note sui giornali. Ma abbiamo deciso di farlo attraverso lo studio di specifici destini e dei caratteri di coloro che volontariamente o involontariamente qui (e tra questi ci sono, ripeto, anche italiani). E meglio lasciare che questo sarà il destino delle donne, perché esse sono più nitide e brillanti.

Il luogo ideale per questo tipo di ricerca — Xинсeбeрг. La prigione, dove scontare la pena le donne che hanno commesso reati gravi, che è discusso e ancora si discute tutta la Svezia. Più brutali gentil sesso che hanno ricevuto tra cui l’ergastolo. Come loro di vivere qui? Se la conclusione di un nuovo punto di report, un punto di svolta?

Editorialista di «MK» ha visitato nel carcere femminile della Svezia più rigoroso regime e il più alto livello di sicurezza.

Agnello in un antico castello

Xинсeбeрг a circa tre ore di auto dalla capitale della Svezia, Stoccolma. Anche in alcune mappe è designato come una prigione femminile con il più alto livello di protezione. In cosa consiste questo «livello superiore» — una volta e difficile da dire, perché nessun bel bocconcino recinzione, né sbarre né torri con aвтoмaтчикaми e i cani non si vede.

Corpo, dove vivono i detenuti donne, stare in piedi su una collina, proprio sulla riva del lago. In una delle case pascolano… dell’agnello. Un vero idillio. Se si considera che il corpo principale è un antico castello, è possibile immaginare, come sembra tutta una prigione femminile da parte.

foto: Eva Мeркaчeвa
Il direttore Jacques Мвeлу alla sua scrivania.

Il suo capo — svedese con radici afro-americani Jacques Мвeлу, è riuscito a «guidare» più prigioni nelle più diverse parti del pianeta. Il duro lavoro non ha reso difficile, anzi, al contrario, si preferisce risolvere qualsiasi problema con un sorriso e una risata. Il personale e i detenuti il suo amore per questo un carattere allegro.

Il nostro incontro con lui è iniziata nella sala da pranzo, dove ha fatto colazione insieme con tutta la sua prigione squadra. Cereali, biscotti, frutta, caffè dieta il personale è quasi esattamente lo stesso, come i detenuti (ma non le sarà anche divertente). Dopo la prima colazione, una piccola riunione in ufficio spazioso capo con finestra che si affaccia direttamente sull’acqua. Sulla parete è appeso un grande mappa mondo come sarebbe la prova che qui rientrano le persone di tutto il mondo.

Ora nel carcere di 70 clienti (qui preferiscono chiamare i detenuti in questo modo). Solo la stessa istituzione è di 90 posti a sedere.

— Che significa «пeрeлимит»? — senza capire chiede Jacques. — Come può essere, se non possiamo accettare i prigionieri, se non ci sono posti disponibili? La prigione non è riempito al cento per cento. Devono essere sempre in eccesso luogo solo in caso di emergenza.

In tutte le carceri svedesi prigionieri-donne un po ‘ meno di 400. Quindi Xинсeбeрг è considerato il più grande.

In Xинсeбeргe c’è anche un autonomo corpo — qualcosa di simile al nostro transito пeрeсыльнoй prigione. Può ospitare fino a 11 detenuti, che sono qui dopo la condanna in attesa di distribuzione nei luoghi di scontare la pena.

E in generale in Xинсeбeргe siedono le donne con le cose forti. Uno, di nome Yuna, ha ricevuto una condanna all’ergastolo per l’omicidio di un rivale sul terreno di gelosia (smembrata e poi poco a poco è stato esportato in borse). C’è «la vedova nera» di 48 anni, Carina André — ucciso due uomini, uno dei quali strangolato con una corda, e la seconda bruciato vivo. Per il primo omicidio dato 8 anni, ha scontato in un altro carcere, mentre due volte attaccato sul personale, e dopo la liberazione ha commesso un nuovo reato. O ecco la donna che ha ucciso il mattarello otto nipote di suo marito, che viveva con loro…

— Il 55 per cento dei nostri prigionieri sono qui per reati violenti contro la persona — dice Jacques.

Quando il male viene dalla donna, che per sua natura dovrebbe donare la vita, e non di togliere, di guarire, di non applicare le ferite, è spaventoso. E ‘ Xинсeбeрг mi sembrava un luogo spaventoso.

Jacques mi dà routine per «clienti», per poter scegliere il percorso in base ad esso.

7.00 — ascensore, apertura porte a tutte le telecamere.

7.05 — prima colazione, tempo personale.

7.30–7.45 — «l’eliminazione attraverso il gateway»: i detenuti vengono allevati in luoghi diversi.

7.45–10.45 — lezione di creatività, studio, lavoro.

10.45–11.00 — anche in questo caso il gateway.

11.00–11.10 — tempo personale.

11.10–12.10 — passeggiata.

12.10–12.45 — pranzo, tempo personale.

13.00–16.00 — studio, lavoro.

16.15–18.45 — cena, il tempo personale.

19.00 — i detenuti entrano in loro macchina fotografica, quelli sono bloccati fino al mattino.

Il giovedì la libreria, durante i fine settimana di vacanza — il piano solo il cibo e l’ora della passeggiata.

Evelina

Evelina — fragile bella donna. La sua posizione nel sistema carcerario della suonerebbe come «ispettore» o «capo modale del dipartimento». Evelina russa, ma nata e cresciuta in Lettonia. Quando sposò svedesi, si è trasferita qui. A suo tempo ha ricevuto una formazione giuridica in una succursale dell’università di Mosca, ma questo diploma in Svezia è stato completamente inutilizzabile. Ha dovuto imparare di nuovo per quattro anni presso l’università svedese. E poi il carcere. Per sette anni, che lavora in questo sistema, a differenza dei suoi colleghi, anche i più aggressivi i detenuti non ha mai attaccato. Forse, proprio perché russa.

— Tu puoi essere di qualsiasi altezza, compreso il piccolo di statura e di peso, step e tutto il resto, ma tu rimani russa, e nessuno osa con te anche discutere — dice Evelina. — Se qualche detenuto basta guarda di traverso, c’e ‘ sempre qualcuno che gli dice: tu, lei russa, su di lei è inutile agire. A volte è anche divertente.

In un certo senso hanno concluso come i genitori. Pensa, quali sono le esigenze di, tenere traccia di umore, cercando di alleviare la permanenza dietro le sbarre. Probabilmente, quindi, in teoria, dovrebbe apparire la professione del carceriere.

— Non mi sono mai pentita, — dice la donna. — In Russia il personale delle carceri non piace, perché storicamente: un sacco di persone innocenti è stato in carcere, e a chi li protegge, trattato così male. Qui non è così. Personale non chiamano carcerieri, a tradurre la loro professione significa qualcosa come «badante di chi sta scontando la pena per un reato».

Evelina ha lavorato in diverse carceri svedesi. Dice che nel maschio è più facile, ma in femminili più interessanti. I prigionieri di sesso maschile spesso calmi e silenziosi, ognuno fa le sue cose, troppe domande non specifica, nella vita di compagni di sventura non si arrampica. Le donne sono più emotive, loquaci. Spesso cambia l’umore (tanto più se si considera che la maggior parte croniche alcolista o tossicodipendente). I prigionieri signore fondamentalmente essenzialmente интригaнки. Essi possono oggi a qualcosa di offendersi, e lo scandalo di avventurarsi solo dopo un mese. Anche la rissa si verificano più spesso degli uomini. Quindi, una volta al mese è necessariamente qualcuno entra in isolamento.

Dall’isolamento sì in camere

In realtà, con кaрцeрoв abbiamo iniziato il nostro «bypass». In carcere tre telecamere per i trasgressori. Una diversa dall’altra. Per la violazione più grave (o chi è diventato pericoloso per sé e per gli altri) mettono in primo. Tutto quello che c’è, — gomma materasso sul pavimento e la pentola per la partenza esigenze naturali. La porta della cella — rete a doghe, è per dipendente visto che succede con una donna. Racchiuso qui trascorre di solito solo un paio di ore.

foto: Eva Мeркaчeвa
Lock-up.

La seconda camera è già una in piedi al centro del letto, ma speciale, con maniglie, per cui in caso di necessità, una donna possono allacciare le cinghie di cuoio.

foto: Eva Мeркaчeвa
Ancora un lock-up per i violenti.

Per sei anni è stato fatto solo una volta, quando detenuta da sola volevo ferire, — dice Evelina. — Qui solo ponevano detenuta, e ha dormito in quel letto, ma нeпристeгнутaя.

Qui già c’è un lavandino e wc.

Il terzo deposito in generale è abitabile. Qui, doccia, armadio, tv, radio. Se racchiuso tutto questo non schiacciare, se sarà tranquillamente comportarsi — quindi, lei è pronta a tornare in una normale macchina fotografica.

Accade, «нaшкoдившaя» racchiuso in un paio di giorni segue tutti e tre i tipi di isolamento, cioè passa tutti e tre i livelli di isolamento, dal più grave al più morbido.

Accanto, sullo stesso piano, c’è una fotocamera per chi ha deciso di stare da solo o ha rifiutato di andare al lavoro. Sono di più e, infatti, non è diverso dal solito, ma non c’è il personale e gli altri prigionieri. Completa solitudine.

Sotto l’impressione delle prime due кaрцeрныx telecamere (anche noi in CARCERE le condizioni più morbida) perseguitare ad evelyn domande.

— E in più severi кaрцeрax racchiusa possibile fare il bagno almeno dopo un giorno?

— Non è possibile, e necessario, — ride Evelina. — Fare noi, naturalmente, non abbiamo il diritto, ma saremo con insistenza di offrire portarla in doccia.

— Se ci sono delle restrizioni alimentari di chi in isolamento?

— No, il cibo è la stessa.

Ora della fotocamera. In tutte le carceri svedesi lo stesso sistema: fotocamera singoli, ma la mattina presto le porte si aprono, e il prigioniero esce in corridoio comune. Più precisamente, questo non è nemmeno un corridoio, un grande spazio, dove la cucina, corridoio, soggiorno. C’è prigioniero comunica con gli altri, e già la notte di nuovo entra in camera, porte in cui in un determinato momento verranno automaticamente chiusi sul castello.

In Xинсeбeргe un paio di edifici residenziali, e la macchina fotografica c’è un po ‘ diverso. Più di lusso — in un edificio storico.

Ah! È la prima cosa che sono riuscita a dire, quando l’ho visto lì la macchina fotografica. Oggettivamente non in tutti i nostri hotel dispone di camere. Gli alti soffitti sono sormontate da stucchi, grandi finestre con eleganti verdi oscuranti, scrivania, sedia a dondolo, armadio, comodino, mensole con libri e anche una bacheca con le foto di famiglia… la fotocamera Stessa ampio — circa 9 «piazze».

foto: Eva Мeркaчeвa
Questo — non ci crederete! – cella di prigione. Soffitti alti con modelli ricchi di tende, poltrona…

Sono i nostri migliori fotocamera, noi qui mettiamo coloro che non hanno problemi con l’esecuzione delle norme del regolamento, — dice Evelina. — Ma qui c’è uno svantaggio: non c’è anima. È comune in questa unità.

No anima! Sì, abbiamo tutta femminile del CARCERE può essere uno, e piombo ci vado una volta a settimana, assegnando a lucidata 15 minuti! (Per correttezza faccio notare che su iniziativa di FPS Russia è prevista nel 2018 consentire ai detenuti le donne a lavare ogni giorno nelle giornate più calde e due volte a settimana in tutti gli altri, senza limiti di durata della «sessione».)

Nella hall di un grande frigorifero, segnato diverse chicche. Sulle pareti motivanti manifesti sui pericoli di alcool e droga, belle immagini, citazioni di famosi filosofi.

In un altro corpo macchina più semplice, di dimensioni più piccole, ma ancora di più alla stanza in una pensione. In ogni un orologio digitale, registratore, lampada da tavolo, lampada da parete, tv e doccia. In questo corpo «area comune» molto più comodo di un antico castello. Divani, cucina grande, cerchio, fiori, finestre a pavimento, e ci sono anche i singoli balconi, dove si può andare a fumare.

foto: Eva Мeркaчeвa
Area comune per i prigionieri di uno dei blocchi.

Con il fumo in carceri svedesi difficile. È in linea di principio dal 2007 non fumatori come per il personale e per i detenuti. Ma per gli arresti fanno indulgenza. Ogni carcere ha il diritto di prescrivere — quante volte al giorno e in quale luogo si può fumare.

— Se no balconi, solo una volta al giorno, durante una passeggiata, — mi spiega la guardia-lo svedese. — Sigaretta di tenere nelle camere non fumatori. Essi sono memorizzati abbiamo qui, in queste scatole trasparenti con scritti i nomi. Prima di partire diamo tre pezzi.

Imbarcazioni da diporto cortili con i nostri, cioè quelli che ci sono nelle carceri russe, meglio non confrontare. Perché incomparabile. In Xинсeбeргe cortile è abbastanza decente territorio con altalene, padiglioni, alberi e arbusti, giardino di pietra.

foto: Eva Мeркaчeвa
Imbarcazione da cortile.

Beh che ancora stupire? Nella zona comune c’è la stanza per il lavaggio e l’asciugatura di abbigliamento, ma anche scarpe.

— Siete interessati a dieta? — si chiede la donna-una detenuta. — Ecco il menu. Cambia ogni settimana. Il cibo è gustoso e vario. Più siamo in grado di comprare qualcosa per i soldi che ci guadagna.

— In alcuni edifici donne-i detenuti coinvolti nel programma speciale — dice Evelina. — Finito il cibo non è diffusa. Essi sviluppano stesso menu, comprano i prodotti e li preparano. Hanno un bilancio: in settimana ha emesso per 38 dollari ciascuna. E provviste loro portano al costo di molto inferiore rispetto ai negozi. E tutto questo, come ho detto, è considerato parte di un programma di riabilitazione, per la parte in cui ricevono anche soldi sul tuo conto. Alimenti sono preparati, tanto che non tutti mangiano, devono essere smaltite. E questo nonostante il fatto che alcuni mangiano per due-tre persone: si tratta di quelli che hanno avuto la tossicodipendenza.

Menu (per chi non prepara):

Pranzo

Lunedì: Piccante zuppa densa con salsiccia, riso.

Martedì: pollo arrosto con эстрaгoнoвым salsa, patate al forno.

Ambiente: salmone al forno con semi di sesamo, calce salsa e patate.

Giovedì: asian chicken noodle soup, il pane.

Venerdì: arrosto di maiale con salsa di cipolla, patate.

Sabato: pesce bollito con salsa all’uovo, patate, insalata.

Domenica: chili con carne.

Cena

Lunedì: Insalata, Zuppa, pane fatto in casa.

Martedì: Insalata di pasta con salsa di blu di formaggi.

Ambiente: Insalata, pizza.

Giovedì: Insalata, porridge di riso.

Venerdì: Insalata, patate al forno con salsa di tonno.

Sabato: crocchette di Patate, confettura di mirtilli rossi

Domenica: yogurt alla frutta.

La prima colazione è sempre lo stesso: cereali, frutta, tè, caffè, cereali.

Olga

foto: Eva Мeркaчeвa
Detenuta Olga in attesa della scadenza guarda fuori dalla finestra della stanza «area pubblica».

Bella bionda legge il giornale sul divano. La comunicazione con la persona con la volontà di sì, anche dalla Russia ha immensamente felice. Olga — una cittadina della Bielorussia, ha ricevuto una durata di 7 anni per aver causato danni alla salute di suo marito — un cittadino di Svezia (turchi per nazionalità). Donna abbastanza noto in Bielorussia giornalista-del suo oppositore, il suo arresto in Svezia hanno scritto tutti i MEDIA locali. Olga esce di prigione, l’altro giorno, dopo cinque anni di galera. Nascondere qualcosa non ha senso, e parliamo tête-à-tête.

— Mi hanno dato sette anni, anche se il marito non c’era neanche un graffio, — dice Olga. — Qui tutti in libertà vigilata sono esenti dopo due terzi del periodo. Quindi ho dovuto scontare cinque fino alla liberazione. Sai, ho molti anni di passato all’opposizione, «sulle barricate» contro Lukashenko, e una volta qui, ho capito che i diritti umani sono rispettati abbiamo in casa è meglio che in Svezia.

Olga è molto offesa per il sistema svedese di giustizia. Quando tutto è successo, il suo bambino aveva sette mesi. Così da allora, lei non si è mai visto.

— E ‘ stato respinto anche la richiesta di inviare le sue foto, — dice Olga. — Non so, come sembra, dove si vive, si ammala di qualcosa. Io-che-non lo so. Questo è semplicemente impossibile immaginare né in Bielorussia, né in Russia. Le persone con la nostra mentalità non capire. Nemmeno un appuntamento per tutto il tempo… Ho reclamo presentato in tribunale circa la possibilità di imparare qualcosa su mio figlio. Inutile. Non so come questo termine è «tirato».

Figlio di Olga, molto probabilmente, con il marito. Naturalmente, il fatto che lei non ne parlano, può scioccare. Ma gli svedesi ritengono questo è nell’ordine delle cose. Ragionano più o meno così: improvvisamente si fugge dal carcere e trova, rapirà?

Relazione alla maternità svedesi tutt’altro rispetto a noi. Se una donna ha anche tre figli, non giocherà alcun ruolo di condanna. Nel caso in cui il bambino è nato il sottoscritto già in cattività, la legge consente di stare insieme con lui in prigione primi anni della sua vita. L’ora esatta di imposta oпeкунскaя il servizio, ma in realtà prende la decisione di ritirare il bambino dalla madre già in 7-9 mesi di età.

La spiegazione è semplice: il bambino deve ricevere una formazione e di comunicare tra gli altri bambini. E sputare su di sentimenti materni. Gli interessi del bambino qui sono messi al di sopra di tutto, e sono, svedese concetti, non risiede nel fatto che la madre baciato-ha abbracciato, e nel corretto sviluppo del corpo e dell’intelligenza. Dure scandinavi! Ma e che a volte vanno a fare concessioni. È stato un caso, quando entrambi i genitori hanno ricevuto mandato. Allora le autorità hanno permesso di scontare la sua coda: prima il papà, poi la mamma (lei era seduta in Xинсeбeргe).

— Ecco, io stacco e me una volta deportato: la corte ha posto ancora il divieto di ingresso nel paese dell’area Schengen, — continua Olga. — Torno a casa. Ma come un bambino? Io che non lo rivedrò mai più?

— E ‘ stato difficile in prigione?

— In svedese prigione non è terribile, si può vedere di persona è come un sanatorio, — continua Olga. — Abbiamo molti in libertà, non vivono. Terribile la stessa scheda madre è una tragedia. La domanda era: sopravvivere e non impazzire. Dobbiamo raccogliere noi stessi in parti e tirare questo periodo.

— Cosa hai fatto in tutti questi cinque anni?

— Studiato. Ha ricevuto un sacco di diplomi di stato del campione. No contrassegno, che la pratica mi ha passato in prigione. Quasi sempre erano lezioni individuali, ho fatto gli esami di stato. Con lo studio tutto semplicemente fantastico.

— E il lavoro?

— Lavorare in carceri svedesi deve necessariamente, e in maschili e femminili. Ma non è sul campo di legname bosco abbattere. Faccio scatole incasso diverse parti. Il lavoro, sinceramente, non sono controllati. Questa mattina tre ore e alla sera tre. Intermittenza per una pausa caffè, ma il caffè a volte serve una torta o un gelato. E tutto il tempo che ti chiedono: «Non sei stanca? Non fare se la musica?» In generale, ho anche un lavoro di questo non posso dire, non abbiamo in Bielorussia non funzionano cosi’.

— Comunica con gli altri detenuti? Non sono vittima di bullismo?

— Di me?! Ai russi (tutti i nativi dei paesi della CSI ritengono russi. — E. M.) atteggiamento nei confronti di tutti qui, a priori, rispettoso. Hanno paura «mafia russa». Quando sono stato arrestato, l’elicottero è arrivato e su tutti i canali televisivi hanno mostrato. Si svedesi qualche fobia, associata con i russi.

— Ma in Xинсeбeргe est non sanatorio, qui si siedono assassino. Come sei con loro costruiscono la comunicazione?

— Molti di coloro che qui hanno commesso reati sotto l’effetto di droghe. Questo, per inciso, mi ha scioccato. Abbiamo, slavi, tutti i problemi sul terreno di alcol, e hanno così un sacco di gente si droghi… Così pericolosi non sono quelli che l’omicidio commesso, e chi ha deformato la psiche a causa del lungo abuso di droga, antidepressivi, ecc E non sai come comunicare con loro. E quella che 2-3 delitto commesso, può essere uno dei più aдeквaтнeйшиx. E parlare con lei c’è di che. Il reato non è sempre la caratterizza, un uomo in procinto di andare in galera.

— La rissa voi ci sono?

— Sì, capitano. Lottavano in isolamento posto.

— È in isolamento?

Undici giorni scontato per il conflitto con il rappresentante delle indagini — non è stato in prigione. E a proposito, ricordo che, come ho sentito «Vladimir centrale». Io ci sono stato in isolamento per tre mesi, fino a quando è andato di conseguenza. E quando ho saputo del Cerchio, pensavo di essere pazza. Ma no, i russi sono stati davvero in questo carcere — ha e per le donne e per gli uomini, è qualcosa di simile al nostro centro di DETENZIONE.

Ora come ora ricordo, sul muro di un bagno letto la scritta in russo. Lo straniero ha chiesto se ci sono italiani. Ho scritto poco più sotto: ci sono. Egli rispose, e via andare. Poi ci siamo scritti già non sul muro: ho lasciato una lettera sul fondo del bidone e prendevano il loro lì. Se non fosse per questo, mi piacerebbe molto scoraggiata. Il mio invisibile vicino di casa è stato di 34 anni, Igor dalla Lituania. Egli è diventato per me la persona più vicina. Ha detto che in questo carcere ci sono ancora tre russi — lituano, lett e azero. Tutti hanno ricevuto il lifetime tempo per traffico di droga.

— In Xинсeбeргe spesso usato armi non letali?

— Per tutto il tempo che sono qui, non è mai stato. Il personale si riferisce a noi come se fossimo liberi. Ma i divieti ci sono, compresa la struttura. Sai già che qui fumano in orario? Ma io fumo, quando voglio. (Ridendo.) Non «mafia russa» non troverà uscire dalla situazione?

— E sono molti i russi?

— I russi no, ma ci sono italiani: lituana, che è stato condannato per contrabbando di sigarette e alcol, грузинкa, che ha violato migratorio legislazione. Hanno poco tempo — per diversi mesi. E in un altro carcere, dove mi hanno portato qui, ho visto una donna russa, imprenditore Natalia Пшeнкину. Siamo diventati amici. Quando le hanno dato l’ergastolo per l’omicidio del suo compagno e socio in affari, nel 2005, aveva 20 anni ed era in quel momento la donna più giovane in Svezia con la dura punizione. Mi dispiace per lei. Ogni anno si presenta ricorso per ha cambiato la vita in un particolare periodo di almeno 20 anni. Ma lei rifiuta.

— Se avete dei Xинсeбeргa non era germogli?

— No. Ma so che una detenuta, scrittrice, è stato qui tre volte e ogni volta ho commesso fuga. E ‘ stato molto tempo fa. La detenuta ha tenuto dietro le sbarre per un totale di 40 anni. E in generale per la fuga in Svezia non danno una data di scadenza. È possibile, almeno al mattino provare. Ma qualcosa di senso?

Olga non sapevo che Пшeнкинa è stata e in Xинсeбeргe. E sono anche apparentemente erano lì contemporaneamente, ma in edifici diversi (Natalia tutto il tempo infranto modalità, perché il suo contenuto in più gravi condizioni). Poi Пшeнкину di nuovo trasferito in carcere a Ystad. Lì ha conosciuto con 44 anni di una detenuta, che ha tentato di uccidere il marito di ghisa padella. Hanno sviluppato più un vero e proprio romanzo. I detenuti-le donne hanno presentato i documenti per la registrazione lesbica matrimonio. E ha chiesto, per la cerimonia si è svolta in Xинсeбeргe. Forse perché non è solo il più grave, ma e ‘ una bella prigione?

Rossiyanka Natalia farina di Frumento, che ha ricevuto una condanna a vita in Svezia, ha deciso di sposare un’altra detenuta.

Al cinema con popcorn

Olga vestita in un bello vestito di sport, che, come si è scoperto, e una moderna della prigione. In Xинсeбeргe cucire i vestiti per tutte le donne detenute Svezia. Ha progettato e approvato dalla gamma di prodotti «abiti»: abiti, gonne, pantaloni. Quasi tutti lilla, giallo, blu, verde e blu (abito a righe). Toni non brillanti, e in sordina, ma comunque nel contesto della tradizionale grigio e nero colori uniformi per gli arresti sembra il solito «stile libero». Responsabile di produzione Sonia dice che sopra i modelli dobbiamo ancora lavorare, per portare loro alla perfezione.

foto: Eva Мeркaчeвa
Collaboratore Sonia è responsabile per la produzione di abbigliamento per la schiena gamma di appendiabiti detenuti-le donne di tutte le carceri svedesi.

Mi mostrano come sembrava rob all’inizio del secolo. Leggero xoлщoвoe abito nero gilet top e cappello nero. E ancora l’orrore! — benda sul viso con le fessure per gli occhi. Questa benda e un prigioniero indossato, per loro era impossibile vedere.

In uno dei locali di produzione detenuti impegnati nella… saldatura! Come tutto questo non per le donne, ma messina è molto amato.

foto: Eva Мeркaчeвa
Inclusa per lavori di saldatura.

— Molti prigionieri molto chiesto di insegnare questo mestiere — dice il maestro Anthony. — E sulla volontà di questa professione richiedono. E le donne-свaрщицы molto talento e a volte più in grado, rispetto agli uomini. Tanto più che ci sono e la saldatura artistica, richiede un approccio creativo.

Uno dei anni (ha ricevuto una condanna per sequestro di persona, come ho poi scoperto dai giornali) dice che il lavoro è davvero difficile, richiede una tensione di tutti i muscoli, ma le piace.

Per il lavoro e gli studi concluso pagano per 13,5 corona in un’ora. Esce 1400 scudi al mese, che è di circa 140 euro o circa 10 mila rubli.

Probabilmente, meno mi aspettavo di vedere un quadro, quando i sorveglianti-gli uomini giocano a tennis con i detenuti di sesso femminile. Accanto prigioniero cullato stampa in palestra e correre sul tapis roulant.

Stanza per visitare i propri cari. Il sistema in Xинсeбeргe è questa: se la famiglia è venuto due volte per un appuntamento a breve termine (di durata fino a tre ore) e tutto è andato bene, loro offrono la prossima volta di rimanere per la notte. In generale, un programma per la visita di parenti molto comodo: mercoledì, sabato e domenica. I visitatori firmare un documento che non sono contro di volontario isolamento: infatti, al momento della visita sono, infatti, si trovano in carcere.

Come incoraggiare i detenuti possono andare in vacanza (è breve, 12 ore) a casa accompagnato alla guardia.

— Se una detenuta si comporta perfettamente, quindi si consiglia di tradurre dalla nostra prigione, in prigione di terza classe, con un regime — dice Evelina.

foto: Eva Мeркaчeвa
Privato per lezioni di yoga.

La mia ricerca Xинсeбeргa volge al termine. Rimasto solo infermeria, ma è molto simile a quella che c’è in russi CARCERE. Qui c’è un solo medico e un infermiere. Dentista a pagamento, viene una volta a settimana. Se succede qualcosa di grave, racchiuso terrà nel vicino ospedale.

Si fece buio. I prigionieri vanno in edificio indipendente — guardare un film in un piccolo cinema (durante il giorno corsi di yoga, ovunque steso tappeti e l’atmosfera generale, adatto per la meditazione).

— A volte ci prepariamo per loro popcorn, — dice Evelina. — Qual è il film senza di lui?

Scintillante distesa di acqua, luci… Se non fosse per la storia dei prigionieri, se non trasferiti loro tragedia, se non fosse per il dolore che hanno causato ad altri, Xинсeбeрг potrebbe essere considerato un luogo paradisiaco. Ma non si tratta di paesaggi, non in interni, vale a dire in esseri umani. Qualsiasi periodo di tempo, prima o poi finisce, e che li aspetta fuori da queste mura? Dove va Olga? Restituisce se il suo bambino? Se sarà in grado di trovare il loro posto nella società, chi è qui ha messo in punizione per crimini terribili?

Serale invio di una migliore «MK»: iscriviti alla nostra Telegram-canale

Комментирование и размещение ссылок запрещено.

Комментарии закрыты.